Fondazione Nazionale dei Commercialisti

Il distacco transnazionale dei lavoratori e la cooperazione amministrativa internazionale alla luce della nuova Direttiva europea

Pubblicato in:

di Jessica Nespoli.

Con il recente D.lgs. n. 136/2016 è stata recepita dal nostro ordinamento la Direttiva europea in tema di distacco transnazionale dei lavoratori e di adeguamento del sistema IMI per la cooperazione amministrativa internazionale.

L’obiettivo del Legislatore comunitario, con la Direttiva 2014/67/UE, c.d. Enforcement, è stato quello di fornire un quadro regolatorio di maggiore certezza, volto a tutelare i lavoratori distaccati da fenomeni di abuso del diritto e a superare le difficoltà che si riscontrano nel gestire situazioni di invio temporaneo di dipendenti all’estero, dovute alla disomogeneità della normativa sulla sicurezza sociale, diversa da Paese a Paese, ed alle incertezze operative che possono sorgere in relazione alla legislazione applicabile.

Il presente documento fornisce una panoramica sulla disciplina del distacco transnazionale dei lavoratori, evidenziando, alla luce del nuovo quadro regolatorio, i meccanismi di tutela previsti dal Legislatore al fine di ad arginare il fenomeno del dumping sociale.


© Fondazione Nazionale dei Commercialisti
Piazza della Repubblica, 68 00185 Roma C.F. 97153430588 - P.I. 05817061004 Contatti Informativa Privacy e Cookie