Fondazione Nazionale di Ricerca dei Commercialisti

Zone economiche speciali e zone logistiche semplificate. Elementi per una valutazione di impatto economico-sociale

Pubblicato in:

Il presente documento è stato concepito come ampliamento e aggiornamento del documento "Zone economiche speciali e zone logistiche semplificate. Misure per lo sviluppo dei porti ed elementi per una valutazione di impatto" del maggio 2018. In tale primo documento era presente anche un'analisi del Piano strategico presentato dalla Regione Campania.

Tale documento si inquadrava nell'ambito del progetto Attività d'Impresa del CNDCEC e, in particolare, nell'ambito delle attività del Gruppo di Lavoro "Economia del Mare e della Logistica" voluto dal CNDCEC per rafforzare le competenze professionali del Commercialista nel settore dell'economia del mare.

I piani di quasi tutte le regioni meridionali sono stati approvati con decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri mentre alcune agevolazioni sono state estese alle regioni del Centro Nord, alcune delle quali sono in fase di progettazione. Il decreto sulla semplificazione amministrativa è stato emanato: alcune regioni sono in fase attuativa, con tutte le difficoltà relative alle procedure attuative e all'erogazione degli incentivi. Il Piano per il Sud ha riconfermato l'opportunità di insistere su questa strategia di sviluppo e la recente legge di bilancio ha prorogato la scadenza del credito di imposta al 2022.

Con la Legge di Bilancio 2020, così come confermato dal Piano Sud 2030, dunque, si è assistito all'estensione del credito di imposta ZES fino al 2022 (per cui sono appostati 100 milioni di Fondo di Sviluppo e Coesione), all'istituzione di un Commissario Straordinario di Governo per ogni ZES, all'istituzione nei porti del Centro-Nord delle Zone Logistiche Speciali «rafforzate», sostanzialmente equiparate alle ZES. 

Tenuto conto di ciò, col presente documento si intende fornire una panoramica sui recenti provvedimenti che hanno modificato e completato il quadro normativo, e uno spaccato sulle problematiche di attuazione della Regione che per prima ha visto approvare il proprio piano.


© Fondazione Nazionale di Ricerca dei Commercialisti
Piazza della Repubblica, 68 00185 Roma C.F. 97153430588 - P.I. 05817061004 Contatti Informativa Privacy e Cookie