Fondazione Nazionale di Ricerca dei Commercialisti

Informativa Periodica - Attività Internazionale. Covid 19: International update n. 10

Pubblicato in:

Mentre si riaccende la sfida europea fra stati del nord e stati del sud sulla successione di Mario Centeno alla guida dell'Eurogruppo, in queste settimane la Commissione ha avviato alcune importanti iniziative. Tra queste, la proposta di modifica del bilancio UE 2020 per destinare già da quest'anno 11,5 miliardi di euro per il rilancio economico soprattutto nei paesi più colpiti, l'avvio di nuove consultazioni con le parti sociali sulle modalità per garantire salari minimi equi a tutti i lavoratori europei e l'annuncio del progetto per il Solvency Support Instrument, un nuovo strumento che soddisferà le esigenze di ricapitalizzazione delle imprese europee in salute, ma a rischio per  le gravi difficoltà di solvibilità dovute alla crisi.

La Banca Centrale Europea ha quasi raddoppiato la dotazione del PEPP con altri 600 miliardi e una proroga fino a giugno 2021. Il piano pandemico di acquisto titoli arriva così a 1.350 miliardi che serviranno a sostenere la ripresa e a garantire migliori condizioni di finanziamento per l'economia reale, ma anche per le imprese e le famiglie.

Prospettive globali estremamente incerte quelle delineate nel nuovo rapporto OCSE sulle previsioni di crescita, che prevedono per l'Italia una caduta del PIL fino al -14% nello scenario di una nuova ondata di contagi e conseguenti nuove chiusure, e una contrazione dell'11,3% nel caso in cui un nuovo lockdown non fosse necessario. Sulla stessa linea le recenti previsioni rese note dalla Banca mondiale che vedono un PIL in calo nel 90% dei paesi e il rischio di estrema povertà per milioni di persone in tutto il mondo. 

Leggi l'informativa

© Fondazione Nazionale di Ricerca dei Commercialisti
Piazza della Repubblica, 68 00185 Roma C.F. 97153430588 - P.I. 05817061004 Contatti Informativa Privacy e Cookie