Fondazione Nazionale di Ricerca dei Commercialisti

Il principio contabile n. 10 - Rendiconto finanziario

Pubblicato in:

di Nicola Lucido.

Sommario: 1. Il rendiconto finanziario – 2. L’OIC 10 ed il suo contenuto – 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto ed il metodo indiretto.

1. Il rendiconto finanziario: brevi cenni introduttivi

In vista della chiusura del bilancio 2014, l’adozione del Principio Contabile n. 10- Rendiconto Finanziario, rappresenta un elemento di grande novità con cui l’Organismo Italiano di Contabilità ha voluto rimarcare la necessità di evidenziare, nell’ambito della nota integrativa, l’aspetto più tipicamente finanziario delle imprese. 

Prima, però,  di passare all’analisi del Principio Contabile n. 10 ci sembra doveroso soffermarci brevemente sul concetto di rendiconto finanziario e sulla sua utilità. 

Il rendiconto finanziario costituisce un valido strumento per l’analisi delle dinamiche finanziarie di un’azienda. Per dinamica finanziaria s’intende il susseguirsi di deflussi ed afflussi, intesi rispettivamente come impieghi finanziari e fonti finanziarie, da e verso l’impresa. 

Affinché si possa giungere all’esatta determinazione degli impieghi e delle fonti, necessita effettuare la somma algebrica dei saldi contabili dello stato patrimoniale di due anni consecutivi. Da ciò ne deriva che, l’“impiego” finanziario è dato dall’aumento di un’attività e/o dalla riduzione di una passività, mentre la “fonte” è data dall’incremento di una passività e/o il decremento di un’attività.

È bene evidenziare come la dinamica finanziaria, custodita nel documento del rendiconto finanziario, trae origine dall’andamento reddituale dell’impresa, ovvero dal susseguirsi di operazioni, quali: l’acquisizione dei fattori produttivi, la produzione, la vendita, ecc..

Pertanto, a titolo meramente esemplificativo, l’acquisto di una materia prima, che rappresenta un costo di esercizio per l’azienda, esprime la sua dinamica finanziaria sotto forma di uscita di cassa (impiego) ovvero di insorgenza di un debito di fornitura (fonte). Così come, la vendita di un prodotto o di un servizio costituisce una fonte, in caso di riscossione per cassa, piuttosto che un impiego nel momento in cui vi è la concessione del credito al cliente.

(leggete l'articolo completo nel file allegato qui sotto)


© Fondazione Nazionale di Ricerca dei Commercialisti
Piazza della Repubblica, 68 00185 Roma C.F. 97153430588 - P.I. 05817061004 Contatti Informativa Privacy e Cookie