Fondazione Nazionale di Ricerca dei Commercialisti

Sui criteri di determinazione del compenso spettante ai professionisti iscritti all'albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili nominati revisori dei conti degli enti locali

Pubblicato in:

di Giuseppina Greco e Laura Pascarella.

Ai sensi dell’art. 241 del TUOEL, il compenso spettante ai revisori dei conti è stabilito dall’ente locale con la stessa delibera di nomina.A tal fine, il medesimo articolo demanda ad un decreto ministeriale l’individuazione dei limiti massimi del compenso base erogabile al revisore senza, tuttavia, stabile alcun criterio per la corretta determinazione del compenso medesimo.Poiché tale circostanza ha comportato l’adozione, da parte degli enti locali, di comportamenti altamente difformi tra loro, si ritiene opportuno procedere ad una breve ma sistematica disamina delle disposizioni in materia, al fine di individuare l’esatta modalità di determinazione del compenso spettante al professionista iscritto all’albo dei dottori commercialisti ed esperti contabili, incaricato della revisione economico-finanziaria, fatti salvi i limiti massimi imposti dalla normativa sopra richiamata.


© Fondazione Nazionale di Ricerca dei Commercialisti
Piazza della Repubblica, 68 00185 Roma C.F. 97153430588 - P.I. 05817061004 Contatti Informativa Privacy Cookie Policy