Fondazione Nazionale di Ricerca dei Commercialisti

La valutazione delle quote nelle società personali in ipotesi di recesso ed esclusione

Pubblicato in:

di Raffaele Marcello.

Nelle società di persone il rapporto sociale può interrompersi in seguito a morte, recesso o esclusione. In linea generale, la morte del socio determina lo scioglimento del rapporto sociale con gli eredi che subentrano nel diritto alla liquidazione della quota.

Oltre che in questa ipotesi, il socio può recedere negli altri casi individuati nel contratto sociale (ove previsti) o se ricorre una giusta causa e può anche essere escluso.

La disciplina offre lo spunto per riflettere in questo lavoro su alcuni aspetti dai rilevanti risvolti pratici trattandosi, nella specie, dei criteri di valutazione delle quote, dell’avviamento e delle conseguenze prodotte dalla liquidazione della quota sul capitale sociale delle società di persone.


© Fondazione Nazionale di Ricerca dei Commercialisti
Piazza della Repubblica, 68 00185 Roma C.F. 97153430588 - P.I. 05817061004 Contatti Informativa Privacy e Cookie